Sottopasso ex Benfra, il cantiere ora è occupato dai senzatetto

9

Written by:

Dopo tanti fallimenti il Comune aveva promesso che in tempi brevi avrebbe completato l’opera, promesse che al momento non sembrano essere mantenute, visto che il cantiere risulta fermo. I residenti hanno inoltre notato da tempo la presenza di alcune persone, che soprattutto nelle ore notturne, si introducono nel cantiere.

Preoccupati hanno contattato la LEGA per segnalare la situazione, inviandoci anche foto a testimonianza di quello che sta accadendo. La zona è peraltro frequentata da turisti e da tanti ragazzi, vista sia la presenza del MEF che di alcuni locali. Probabilmente sono semplici senzatetto che hanno solo bisogno di un posto tranquillo al coperto per dormire, certo è, per la sicurezza di tutti, che queste persone vengano controllate e aiutate dalle tante realtà del territorio.

Chi parcheggia l’auto, tornando la sera a casa, deve essere tranquillo e non avere sempre la paura che qualcuno possa seguirlo, o addirittura aggredirlo. Dobbiamo constatare, per l’ennesima volta, che a Modena, manca quasi del tutto, il controllo del territorio; le forze dell’ordine hanno poche auto a disposizione, e la gestione Muzzarelli/Chiari della Polizia Municipale manifesta tutti i propri limiti, i residenti sono perciò costretti a chiedere aiuto all’unica forza politica ancora vicina ai cittadini, la Lega. Muzzarelli continua a parlare di rigenerazione e di cose che stanno accadendo, la verità è che la città è ferma, come il cantiere di via Scaglietti.

Luca Bagnoli

Stefano Soranna

Last modified: 14 maggio 2018