SETA: meno burocrazia, meno poltrone e più investimenti!

139

Written by:

La manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi costituisce una priorità per un’azienda di trasporti pubblici ed è una voce di bilancio fondamentale, su cui è necessario evitare qualsiasi taglio di spesa. Evidentemente la dirigenza di Seta S.p.A. non la considera tale, tant’è che nelle ultime settimane sono andati in fiamme diversi autobus, senza contare ovviamente i guasti innumerevoli che si verificano sulle linee gestite dalla partecipata pubblica.

Ma tanti sono gli aspetti della gestione Seta che meritano un attento esame da parte delle autorità, come dimostra la sanzione comminata recentemente dall’Ispettorato del  Lavoro.  Ad esempio su quale base viene elargito un premio di risultato annuale ai dirigenti di questa Azienda, viste le numerose criticità prodotte dal duumvirato Bulgarelli-Badalotti? A partire proprio dalla flotta aziendale, sino la pessima gestione del personale (numericamente al di sotto delle reali esigenze di servizio) e ai conseguenti danni d’immagine di un’Azienda che sino a pochi anni fa era considerata il fiore all’occhiello del nostro Comune.

Lega Modena chiede un cambiamento di rotta nell’indirizzo gestionale, quindi meno burocrazia e meno poltrone, più investimenti nel rinnovo e nella manutenzione dei mezzi, nella gestione del personale e nelle infrastrutture.

 

Segreteria Lega Modena

Last modified: 1 Mag 2018