Bagnoli (LN): “Migranti e apertura CPR: Caro MUZZARELLI, si ricordi di francobollare la lettera che invierà a Minniti”

112

Written by:

“Modena non ha bisogno di ulteriori problemi di sicurezza urbana: vigileremo affinché il sindaco  faccia quanto promesso, ovvero che il nuovo centro per profughi venga aperto solo se sarà garantito il supporto di agenti richiesto”

“Sia chiaro: vigileremo attentamente non solo affinché venga “francobollata” la lettere che il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, invierà al ministro degli Interni, Marco Minniti, ma anche affinché contenga tutte le specifiche concordate come condizione per la riapertura del CPR in via La Marmora, a Modena”. La contrarietà alla riapertura del Centro di permanenza per i rimpatri e per la gestione dell’immigrazione clandestina, per Luca Bagnoli, della segreteria della Lega Nord di Modena, ora passa, necessariamente dall’attento controllo nei confronti dell’amministrazione modenese e, soprattutto, dalle promesse fatte da quest’ultima non solo alle forze politiche di opposizione, quando alla cittadinanza.

“La Lega Nord – continua Bagnoli – esprime perplessità e cautela sulla prossima apertura del CPR, nonostante le rassicurazioni preventive di Muzzarelli, “garantite”  dall’invio al “dimissionario” ministro Minniti del documento condiviso dalle forze politiche locali. Saremo attenti controllori e vigileremo direttamente anche da Roma – promette l’esponente del Carroccio – affinché il documento nel quale viene richiesto un adeguamento del numero delle forze dell’ordine necessario per far fronte alla riapertura del nuovo Centro, non rimanga lettera morta”.

“E’ necessario che l’apertura del Centro venga accompagnata da un piano di controllo delle Forze dell’ordine adeguato. Modena non ha bisogno di ulteriori problemi di sicurezza urbana già di per sé assai “malconcia”. Perché le realtà delle cose, nonostante i numeri snoccialati ieri in occasione della Festa della Polizia indichino una diminuzione dei reati, è che la città di Modena e tutto il suo territorio provinciale, necessitano di un presidio costante e adeguato da parte delle Forze dell’ordine” chiosa il leghista.

 

 

 

 

 

 

Bagnoli Luca
Segreteria Lega Modena

Last modified: 1 Mag 2018