Milioni agli immigrati, tagli a Cig e Comuni La manovra indigna il Paese da Nord a Sud

170

Written by:

Euro
Un vero disastro, la “manovrina” così com’è stata approvata non va proprio, soprattutto perché  importanti risorse economiche sono state dirottate in capitoli di bilancio che, francamente, non  hanno nulla a che vedere con la necessità assoluta di provvedere al rilancio dell’economia  nazionale e dell’occupazione. Al contrario, come già si era già venuti a sapere ieri, il  Consiglio dei ministri non ha avuto difficoltà a reperire e confermare 210 milioni di euro per  l’emergenza immigrazione. Il governo, con la stessa facilità, ha invece bruciato le risorse per  la Cig (330 milioni di euro) che sarebbero servite per garantire un minimo di futuro a migliaia di lavoratori. Ah, inoltre, previsto un ennesimo, drastico, taglio ai trasferimenti statali verso gli enti locali virtuosi, nell’ordine di 350 milioni di euro.  Decisioni scellerate che hanno irritato non poco il deputato del Carroccio, Guido Guidesi, componente della commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, costringendolo ad una dura presa di posizione contro l’esecutivo. «Nella manovrina – ha confermato il parlamentare leghista – il governo ha tagliato i fondi per i comuni virtuosi e per la cassa integrazione per destinarli agli immigrati».
L’articolo integrale su La Padania.

Andrea Ballarin
10 Ottobre 2013 – 20:17

Last modified: 11 ottobre 2013